Pancakes integrali e Gelato al caramello raw

Pancakes integrali e Gelato al caramello raw

 pan44
Filastrocca impertinente,

chi sta zitto non dice niente;
chi sta fermo non cammina;
chi va lontano non s’avvicina;
chi si siede non sta ritto;
chi va storto non va dritto;
e chi non parte, in verità,
in nessun posto arriverà
-Gianni Rodari

Borsa in spalle e biglietto in mano, pronta a prendere il volo. Ne avevo proprio bisogno.
Oggi condivido con voi la mia ormai perenne colazione, che a volte diventa anche merende e se ci arriva accompagna anche la mia cena. 😀 Questa versione è un pò più rustica per la presenza del cereale integrale, ma anche delicata per la presenza del gelato alla banana e caramello e infine dolcissima per il caramello che cola da tutti i lati. Non c’è modo migliore per iniziare la giornata!
Ingredienti per i pancakes:
50 gr di farina integrale
50 gr di farina 0
90gr di acqua
10gr di succo di arancia
1cc di cannella
1cc di bicarbonato
2C di zucchero mascobado
12cc di aceto di mele
1cc di olio di semi
Ingredienti per il caramello:
15 datteri medjoul
1C di crema di mandorle
2C di sciroppo d’agave
Ingredienti per il gelato:
2 banane
3C di caramello
Preparazione:
Tagliare le banane a rondelle sottili e riporle in freezer per una notte. Privare i datteri del nocciolo e metterle in ammollo per  un paio di ore. Frullare i datteri con la crema di mandorle e tre cucchiai di sciroppo d’agave (se lo volete meno dolce diminuite le quantità di agave). Mettere da parte il caramello e praparare i pancakes. Unire gli ingredienti secchi e aggiungere l’acqua (o latte se preferite), il succo di arancia e l’olio. Aggiungere anche l’aceto e continuare a mescolare. Scadare una padella antiaderente e cuocere i pancakes. (Io li faccio della misura di mezzo mestolo). A questo punto preparare il gelato frullando le banane e aggiungendo 3 cucchiai di caramello.
Impiattare i pancakes con una pallina di gelato sopra e sul gelato ancora caramello.

Lemon Cake

Lemon Cake

torta-al-limone
Appena tornata dalla Spagna mi sono messa subito all’opera. Primo perchè domani riparto e chissà quando potrò ricondividere un post, secondo perchè è stato il compleanno di mia sorella e io non ci sono stata. E visto che ora è lei quella assente, approfitto per mostrarle, tramite internet, la torta che ho fatto per il suo compleanno che verrà mangiata in suo onore da me e mia mamma. 😀
E poi perchè avevo una gran voglia di dolce.

La torta è una semplice torta al limone, molto rinfrescante, ripiena e ricoperta di una panna autoprodotta mostratami da una mia amica. Non la faccio spesso perchè non amo usare l’amido, ma ho voluto provarla per questa torta. Ho solo aggiunto del succo di limone per addensarla e la consistenza da panna morbida è diventata tipo una ricotta ottima per essere spalmata. Non l’ho dolcificata perchè la torta è gia abbastanza dolce, ma si può benissimo aggiungere dell’agave o, per i più golosi, dello zucchero a velo.

Passiamo alla ricetta.
Ingredienti per la panna:
200ml di latte di soia
200 ml di olio di semi di girasole
5cucchiai di amido
acqua
Ingredienti per la torta:
250gr di farina 0
50gr di farina di riso
50ml di succo di limone
60ml di olio di semi
180gr di zucchero di canna chiaro
1 bustina di lievito
buccia grattuggiata di 1 limone
12cc di vaniglia
250ml di latte di soia
Ingredienti per la bagna:
succo di mezzo limone
2cucchiai di zucchero di canna 
Procedimento:
Preparare la panna la sera prima frullando il latte mentre a filo viene aggiunto l’olio. Da parte sciogliere l’amido in 6 dita d’acqua e scaldarlo sul pentolino finchè non diventi della consistenza “gel” oppure mettere 20secondi nel microonde se lo usate. Aggiungere questo “gel” al latte e frullare. Una volta ottenuta questa panna morbida e liscia, perfetta per tutte le preparazioni sia salate che dolci, aggiungerci il succo di mezzo limone (vedrete che inizia ad addensarsi parecchio). Lasciare in frigo tutta la notte.
Per la torta mescolare la farina0 con la farina di riso, il lievito, lo zucchero, la vaniglia, la buccia del limone e poi latte, olio, e succo di limone. Mescolare bene in tutto e versare in una teglia oliata. (teglia da 16cm).Infornare a 180 gradi per 45 minuti. Cacciarla dal forno e farla raffreddare.
Riprendere la torta, tagliarla in tre parti. Bagnare ogni disco con zucchero e limone e farcire con la panna. Ricoprire la torta con la panna rimanente e riporre in frigo per almeno30 minuti. Tagliare e servirsi.
Cupcakes cacao, fichi e Panna di mandorle

Cupcakes cacao, fichi e Panna di mandorle

cupcakes-uno

Questa ricetta nasce dal desiderio di usare prodotti e utensili trovati in casa di Unocookbook, che è stato cosi carino da prestarmi cucina e attrezzatura varia, e farmi stare li, dietro alle mie foto invece di mettermi a controllare le ricette del workshop che si è tenuto il giorno dopo, cioè oggi.
Alla fine ci siamo ritrovati entrambi a fotografare il dolce, a fotografare me che fotografavo il dolce, a fotografare la gatta vicino al dolce, fino a far cadere un pezzo di parchet che riesce a prendere in pieno tutti i cupcakes e a schiacciarli.
A quel punto ci siamo occupati delle dispense.
Ingredienti per la base:
160gr di farina 2
20gr di cacao amaro 
150gr di zucchero di canna
1cc di bicarbonato
1cc di lievito
1cc di aceto di mele
220 ml di latte di mandorla
50ml di olio di semi
marmellata di fichi
Ingredienti per il frosting:
100ml di latte di mandorla
100ml di olio di semi
3C di arrowroot
2C di agave
7-8gocce di caglio vegetale
Procedimento:
Unire farina, zucchero, cacao, lievito e bicarbonato. Aggiungere l’olio e il latte e merscolare energeticamente. Versare infine un cucchiaino di aceto di mele e continuare a mescolare. Inserire il pirottino nella teglia e versare all’interno l’impasto. Al centro di ognuno aggiungere un mezzo cucchiano di marmellata. Preriscaldare l forno a 180gradi e infornare la teglia per 18-20minuti.
Preparare il frosting frullando il latte di mandorle e aggiungendo filo l’olio di semi. Riscaldare l’arrowroot in 4 dita di acqua e farlo addensare. Versare l’aroowroot ancora caldo nel latte e frullare finchè non diventi una panna cremosa.
Aggiungere il caglio vegetale e rimettere in frigo. Dopo mezz’ora la panna è già densa. Aggiungervi l’agave e decorare i cupcakes.
(se volete info sul caglio vegetale chiedete a unocookbook. Io mi sono limitata a prenderlo dalla sua dispenza, ma prima di ieri non sapevo della sua esistenza. So però quale sarà il mio prossimo acquisto 😉 )

Crumble di Fragole, Cocco e Menta

Crumble di Fragole, Cocco e Menta

Dopo questa esperienza milanese rieccomi in viaggio verso nuovi lidi. Prossima tappa Lausanne. Ho lasciato la stazione di Milano da circa un’ora e già il peasaggio si è trasformato. La nebbia e i palazzi lasciano spazio a sole e montagne.

Ingredienti per 4 vaschette:
15 fragole
malto
menta
30-40gr di acqua
50 gr di avena sminuzzata
30gr di olio di cocco
chips di cocco
1C di malto
50gr di farina di riso int
sale
Procedimento:
In una terrina unire l’avena sminuzzata con la farina di riso, le chips e un pizzico di sale. Aggiungere l’olio di cocco e l’acqua e lavorare l’impasto sbriciolandolo con le dita. Aggiungere anche il malto e continuare a “sbriciolare”. Tagliare le fragole a tocchetti e spezzettare la menta.
In un pentolino scaldare le fragole con le foglie di menta e un cucchiaio di malto. Quando si saranno “caramellate”, spegnere, versare sul fondo delle terrine e ricoprire con l’impasto. Infornare a 200gradi per 10 minuti e altri 5 minuti di grill.
…e mentre vi scrivo mi sono accorta che sono appena rientrata in Svizzera.
Chissà cosa mi riserverà il destino.

Brownies ciliegie e latte di mandorle

Brownies ciliegie e latte di mandorle

Maledetto facebook e quando ho deciso di iscrivermici. Oggi ho partecipato ad una di quelle conversazioni infinite con un aspirante medico che portava avanti la sua tesi sul naturale onnivorismo dell’uomo e sulle tendenze deleterie del momento, come quella del veganesimo. Le vegcazzare, come diceva lui.. Ora non sto a spiegarvi perchè ne ho fin sopra ai capelli. Mangiamoci un brownies va e non pensiamoci più.

La ricetta è simile ai miei quella dei brownies al burro di cocco, con qualche piccola modifica.

Ingredienti:

100 gr cioccolato
50gr burro di cocco
100gr farina 0
50gr di zucchero di canna “dulcita”
1cucchiaino di cremor tartaro (lievito)
200ml di latte di mandorle
20 ciliegie
20gr scaglie di cioccolato

Procedimento

Sciogliere il cioccolato con il burro e versare dentro lo zucchero mescolando sempre. Aggiungere il latte poco alla volta, la farina, le scaglie e il lievito. Mescolare energeticamente e aggiungere le ciliegie. Versare in una teglia unta col burro di cocco. Infornare a 180 gradi per 25 minuti.

Lasciare raffreddare.

Gelato alle Mandorle e scaglie di Cioccolato

Gelato alle Mandorle e scaglie di Cioccolato

gelato-mandorle4

E vabbè, che ci posso fare? Sono in una fase di sperimentazione estrema e, pioggia, tuoni, neve o bufera non fermeranno dal provare 1000 tipi di gelato.
Certo, l’ho mangiato davanti al camino acceso, ma ne è valsa la pena. Oggi vi presento un gelato supergoloso, alle mandorle e scaglie di cioccolato. Senza gelatiera.
(La ricetta per le cialde l’ho trovata nel libro “la cucina etica Dolce”, con qualche modifica.) 

Ingredienti per gelato:
300 ml di latte di mandorle
5C di sciroppo d’agave
3C di olio di cocco
2C di burro di mandorle
1cc di farina di semi di carruba
30gr di scaglie di cioccolato
Ingredienti per le cialde:
50 gr di farina0
30gr di olio di cocco
20gr di zucchero mascobado
40 gr di latte di soia
cannella
sale
Procedimento per il gelato:
Sciogliere il cucchiaino di farina di semi di carrube in un pò di latte di mandorle. Scaldare sul fuoco aggiungendo a filo il resto del latte, mescolando continuamente. Portare a bollore e aggiungere l’agave. Spegnere e lasciare raffreddare. Aggiungere l’olio, il burro di mandorle e frullare. Infine le scaglie di cioccolato. Versare il gelato in un contenitore adatto e riporre in freezer. Dopo un paio d’ore il gelato è pronto.
Procedimento per le cialde.
In una ciotola unire la farina, lo zucchero, un pò di cannella e un pizzico di sale. Mettere l’olio di cocco in una pentolina e farlo sciogliere a fuoco lento. Versare nella ciotola insiema al latte e mescolare il tutto. Formare 4 palline con le mani e posizionare sulla carta da forno. Ricoprire con altra carta da forno e schiacciarle per formare cialde tonde e sottili. Preriscaldare il forno a 180gradi mettere dentro le cialde. Dopo 2 minuti riprenderle e avvolgerle intorno ad una forma di ferro a spirale. Rimettere in forno per 10 minuti.

Se volete esagerare potete sciogliere un pò di cioccolato e versarlo nel fondo del cono, poi con un porzionatore formare le palline, posizionarle sui coni e magari aggiungere della glassa o della granella… 😀