Muffin e Pere Giugnaiole

Muffin e Pere Giugnaiole

cupere

Queste pere mi sono state regalate da una cara, nuova, ma vecchia sul web, amica, conosciuta finalmente ad uno dei Vicnic che stiamo organizzando ultimamente qua in Umbria. L’idea era quella di incastonarle nel muffin affinché rilasciasserò al centro il dolce della pera.
Alcune sono affogate e altre sono rimaste a galla, ma il risultato è sorprendete. Morbidi fuori, saporiti dentro e infine un cuore croccante.
Questi muffin sono pratici da mangiare, senza sporcarsi le mani. Basta tenere il picciolo tra le dita e con l’altra mano togliere il pirottino, a quel punto dare morsi tutto intorno alla pera, finché non rimane solo il picciolo.
Ingredienti:
200gr di farina semintegrale
130gr di zucchero di canna
50ml di olio di semi di girasole
220ml di latte di riso
1cc abbondante di cannella in polvere
1cc di lievito per dolci (cremortartaro)
1cc di bicarbonato
1cc di aceto di mele
12 pere
Procedimento:

Mescolare insieme tutti gli ingredienti secchi. Aggiungere l’olio, il latte e con l’aiuto di una frusta continuare a mescolare. Versare all’ultimo l’aceto e amalgamarlo agli altri ingredienti. Riempire i pirottini di impasto (circa 3/4) e mettere al centro la pera, precedentemente privata del torsolo. Per non rischiare che vadano a fondo, basta infarinare la base della pera. Cuocere a 180gradi per 20 minuti.

A presto.

Ghiaccioli all'ananas, mela e ribes

Ghiaccioli all'ananas, mela e ribes

ghiaccioli4
Se c’è rimedio perché te la prendi?
E se non c’è rimedio perché te la prendi?
Confucio

Per voi, oggi c’è un freschissimo, dolcissimo e naturalissimo ghiacciolo di estratto di frutta.

Ingredienti per 4 ghiaccioli:
1/4 di ananas
1 mela
1 pezzo di zenzero
6 acini d’uva
20-25 ribes
2C di sciroppo d’agave.
6 stecche di liquirizia
Procedimento:
Passare la frutta nell’estrattore secondo il seguente ordine: zenzero, ananas, mela e uva. Aggiungere l”agave e mescolare il succo. Versare il tutto nelle formine, aggiungere i ribes e usare la liquirizia come stecca. 
Buona merenda!
Torta Gelato Cocco e More

Torta Gelato Cocco e More

torta-gelato-firma

Ieri mi sono accorta troppo tardi di aver pubblicato il mio 100esimo post e il caso ha voluto che io pubblicassi come 100 un’insalata. UN’INSALATA? No, non mi rappresenta per niente. Allora per rifarmi ho pensato di festeggiare il 101esimo post, con una torta ovviamente! Ma visto che è caldo e il forno è meglio che resta spento, ho pensato che un gelato torta sarebbe stata la miglior soluzione.
Ingredienti x la base:
250g di biscotti tipo digestive
2C di olio di cocco o di semi
1/3 di bicchiere d’acqua
Ingredienti per il gelato:
800ml di latte di cocco
12-13C di malto di riso
1/2 cc di vaniglia
3cc di farina di semi di carruba
6C di olio di cocco o di semi
2C di burro di cocco
400gr di yogurt colato 1 giorno
Copertura:
More
1C di malto di riso
Farina di cocco
Procedimento:
Sbriciolare i biscotti fino a ridurli in polvere usando un frullatore. Lavorare i biscotti con le mani aggiungendo l’olio e l’acqua. Stenderli sulla base di una tortiera schiacciando sempre con le mani. Lasciare riposare in frigo.
Preparare il gelato sciogliendo la farina di semi nel latte di cocco. Scaldare il tutto su una fiamma bassa mescolando continuamente. Quando arriva a bollore continuare altri 2 minuti e spegnere. Aggiungere il malto, la vaniglia, l’olio, il burro e lo yogurt e, sempre con una frusta, mescolare. 
Aspettare che si raffredda e versare sulla base. Bisogna ungere i bordi della tortiera e coprire la base con una carta da forno. Conservare in freezer.
Decorare con le more e una spolverata di farina di cocco.
Inoltre si può preparare un topping scaldando le more con il malto finché non si ottiene la consistenza desiderata.

Buon fine settimana a tutti!!! Licenza Creative Commons
Quest’opera è distribuita con Licenza Creative Commons Romina Coppola Attribuzione 3.0 Unported.

Gelato al tahin con carruba e pere

Gelato al tahin con carruba e pere

gelato-al-tahin2firma

Con questo caldo e il poco da fare in questa casa, mi dedico all’autoproduzione di gelato e all’autocommiserazione per il grasso accumulato.
Almeno mi consolo pensando al fatto che la farina di semi di carruba sta finendo (basta giusto per un altro gelato) e che tra qualche giorno prendo la strada, o meglio il volo, per il mare e per una settimana non potrò più cucinare come adesso. Anche se prevedo cibi grassi, fritti e zuccherati.
Non avrò mai tregua!!!
Insomma, oggi ho voluto provare a fare questo gelato un po’ insolito a base di tahin.
Che ne dite? Vi fidate?
 Ingredienti:
600ml di latte di soia
2cc di farina di semi di carruba
8C di sciroppo d’agave o 5C di malto di riso
3/4C di olio di semi di girasole
1C abbondante di tahin
1C di polvere di carruba
2pere piccole + 1C di agave
2C di semi di sesamo
1/4cc di vaniglia in polvere
1/4cc di cannella in polvere
Procedimento:
Sciogliere la farina di semi di carruba nel latte e portare a bollore mescolando continuamente. Spegnere e aggiungere l’agave, l’olio, la vaniglia e il tahin. Continuare a mescolare finché non si amalgama bene il tutto.
Sbucciare e tagliare la pera e versarla in un pentolino insieme al cucchiaio di agave e alla cannella. Scaldare finché la pera non si ammorbidisce e assorba bene i liquidi.
Tostare i semi di sesamo e metterli sul fondo del contenitore (che andrà in freezer) precedentemente oliato . Versare sui semi metà della crema e metterla in freezer. Nell’altra metà aggiungere la carruba e amalgamare bene il tutto, ottenendo una crema nera. Dopo circa mezz’ora, riprendere la crema dal freezer e adaggiarci sopra le pere e la crema alla carruba. Rimettere in freezer e dopo circa 3 ore il gelato è pronto per essere mangiato.

Licenza Creative Commons
Quest’opera è distribuita con Licenza Creative Commons Romina Coppola Attribuzione 3.0 Unported.

Crostata con crema di mandorle e pere

Crostata con crema di mandorle e pere

torta-mandorle1firma
E dopo questo dolce invece di chiamarmi Sugarless dovrei rinominarmi Sugarmore.
Vi lascio qualche piccola soddisfazione che questo mio rifugio ultimamente mi da.
Per chi non è su Facebook, (visto che li vi ho già annoiato abbastanza) da oggi in poi mi trovate anche QUI, con le mie ricetta e QUI dove si parla del libro. Inoltre qualche settimana fa è stata pubblicata un’intervista su stile femminile che trovate QUI
E non finisce QUI.
Intanto godetevi questa bomba calorica.
Ingredienti per la base:
280gr di farina0
20gr di farina di mais fioretto
150ml di olio di semi (si può sostituire con un burro vegetale)
100 gr di zucchero di canna
1pizzico di sale
Ingredienti per il ripieno:
150 gr di mandorle pelate
70 gr di zucchero di canna
80ml di latte di soia
2C di farina 0
50 gr di olio di semi
12c di vaniglia
1c di lievito per dolci
Ingredienti per la copertura:
2 pere
80gr di zucchero di canna
80 gr di latte di soia
Procedimento:
Prima di tutto preparare la base mescolando insieme gli ingredienti secchi e unendo all’ultimo l’olio. Impastare e formare una pallina, avvolgerla nella pellicola e riporre in frigo per circa 30 minuti.
Preparare lil ripieno facendo prima tostare su un fuoco lento le mandorle, poi frullarle fino a farle diventare farina. Unire alla farina di mandorle la farina bianca, lo zucchero, il lievito, la vaniglia, il latte e l’olio, e con una frusta mescolare il tutto.
Riprendere l’impasto dal frigo e stenderlo su una tortiera. Versare all’interno la crema di mandorle ricoprire con le pere tagliate a fette sottili. Infornare a 180gr per 25-30minuti.
Preparare il caramello unendo lo zucchero al latte. Versare in un pentolino e cuocere, mescolando continuamente, per circa10 minuti, finché il caramello non si addensi. Aspettare che raffreddi e versarlo sulla torta.
Ve l’avevo detto no che era DOLCE?!!

Licenza Creative Commons
Quest’opera è distribuita con Licenza Creative Commons Romina Coppola Attribuzione 3.0 Unported.

Crostata integrale ripiena di susine

Crostata integrale ripiena di susine

rustico-susinefirma

Prima di salutarvi vorrei tanto lasciarvi un messaggio positivo, ma non ce l’ho. Sono la stessa cosa due messaggi negativi?

— Woody Allen

Ingredienti:
250gr di farina di farro integrale
50ml di olio di semi di girasole
20ml di olio di oliva
100ml di acqua
100gr di zucchero di canna
2cc di lievito
30gr di mandorle
4-5susine
Procedimento:
Prima di tutto frullare le mandorle fino a farle diventare una farina. Poi mescolare gli ingredienti secchi e unire i liquidi. Impastare il tutto e avvolgere in una pellicola che verrà lasciata riposare in frigo 30 minuti.
Intanto tagliare le susine a metà e privarle del nocciolo.
Dividere l’impasto in due e stendere una metà sulla base di una teglia da crostata, aggiungere le susine e ricoprirle con il secondo impasto. Infornare a 160 gradi per 40 minuti.
Licenza Creative Commons
Quest’opera è distribuita con Licenza Creative Commons Romina Coppola Attribuzione 3.0 Unported.